Cagliari cresce: più imprese, più sviluppo, più lavoro.

La prossima amministrazione dovrà lavorare costantemente per realizzare più occupazione. Ogni politica e azione di governo della città deve contenere una preciso riferimento ai posti di lavoro potrà generare. 

È un impegno preciso per il PD di Cagliari, uno di quelli che abbiamo riassunto nel nostro pensiero guida per queste amministrative: “Pensiamo al futuro, manteniamo gli impegni”.

Con questa amministrazione abbiamo contribuito a promuovere iniziative di impresa in settori chiave come le nuove tecnologie informative ICT e servizi digitali legate alle smart city, la logistica, la ricerca il turismo, il commercio.

Cagliari è tra le prime città italiane dove si realizzerà la rete Internet ultraveloce in fibre ottiche, con una capacità di trasmissione che va da 30 ai 100 mbt. Renderà più concreto e immediato lo sviluppo del progetto Smart and Safe city, per migliorare la qualità della vita e l’efficienza della gestione della città. Cagliari si colloca al 33° posto della classifica delle Smart City pubblicata dal Sole 24 ore, prima tra le città del Sud Italia.

In questo senso si colloca l’accordo (MoU) firmato nel Marzo 2016 da RAS, CRS4 e Huawei, colosso informatico cinese.

Vogliamo che Cagliari sia il luogo dove le idee innovative possono concretizzarsi in prodotti da lanciare sul mercato. Accenture ed Avanade hanno già aperto un Polo Tecnologico a Cagliari e opereranno entro il 2016 con 300 professionisti. 

Ci impegniamo a mettere a disposizione spazi, incentivi, relazioni, energie per far nascere e crescere start-up e per valorizzare le grandi risorse di competenza dei giovani laureati sardi.

Come parte di tutto questo vogliamo realizzare all’interno dell’Ex Manifattura Tabacchi un polo tecnologico al servizio della creatività digitale e delle imprese dell’ICT.